fullHD, 2019, 63 minuti

regia, riprese e montaggio
Alessandro Scillitani

soggetto e sceneggiatura
Piero Tassinari, Alessandro Scillitani

fotografia
Alessandro Scillitani

musiche originali
Alessandro Scillitani
arrangiate ed eseguite con
Stefano Ferrari

voce fuori campo
Paolo Rumiz

con
Piero Tassinari, Paolo Rumiz, David Hugues


Europa è nata in Oriente. Nelle terre dei Fenici. Fu Giove, innamorato di lei, a portarla via mare in Occidente dopo averla ingannata sotto le sembianze di un mansueto toro bianco.

Moya è una barca inglese che ha passato gran parte della sua esistenza in Inghilterra.

Data la situazione attuale, con Brexit che si avvicina e il vento dei nazionalismi, lo storico e skipper Piero Tassinari e lo scrittore Paolo Rumiz sentono il bisogno di mostrare che cosa significa essere europei, cos’è l’Europa, e quindi rintracciare dove nasce Europa, da qui la follia di trasformare Moya in un toro, trovare le corna… Zeus che si trasforma in toro, rapisce Europa dalla Fenicia, dall’Asia, la porta in Europa.

Così comincia un viaggio nel Mediterraneo, tra la Turchia e la Grecia, alla ricerca di Europa. Dov’è Europa? Ovunque e in nessun luogo, qualcuno dice.